Crescita, E-commerce marketing

Giulia Verzeletti /

Notifica di disponibilità di un prodotto: cos’è, come funziona e come usarla in una strategia di marketing

Avere un e-commerce significa anche dover tenere monitorato lo stock dei prodotti. Spesso capita che, per vari motivi, un prodotto si esaurisca prima che sia possibile il riassortimento e vada quindi indicato come esaurito sullo store online.

Notifica di disponibilità di un prodotto: cos’è, come funziona e come usarla in una strategia di marketing

illustrazione di Emily Bielski

Per i consumatori affezionati, leggere “esaurito” sulla pagina del loro prodotto preferito può essere sconfortante. Non solo: può essere una minaccia alla loro fedeltà. Infatti, se non trovano un articolo disponibile sul nostro store, possono decidere di rivolgersi alla concorrenza e rimanerle fedeli in futuro.

Oppure, immaginiamo di avere del traffico organico che raggiunge la nostra pagina prodotto dopo specifiche ricerche, pronto ad acquistare. Quel traffico ce lo perdiamo perché non trova quello che cerca e, se sta effettuando una ricerca urgente, seguirà i già clienti verso la concorrenza.

Oltre all’analisi costante delle preferenze degli utenti e dello stock, esiste uno strumento che funziona da Lead Magnet avanzato per agganciare i clienti, sia al primo acquisto che ai successivi. Si tratta dell’alert di disponibilità, spesso chiamato anche Stock Alert (da non confondersi con gli alert di Borsa).

Notifica di disponibilità, cos’è

Iniziamo a definire questo Alert di disponibilità. Si tratta semplicemente di un piccolo form inserito nella pagina prodotto, in corrispondenza della comunicazione di non disponibilità del prodotto. Il form può contenere semplicemente il campo per l’indirizzo email e i consensi da flaggare per la gestione dei dati per la comunicazione. 

L’obiettivo è dare al potenziale cliente un modo per rimanere aggiornato in caso di riassortimento del prodotto attualmente esaurito. Il messaggio mostrato può quindi variare se si tratta di un prodotto terminato per sempre o solo temporaneamente.

Consideriamo a tutti gli effetti questa notifica come un Lead Magnet perché di fatto attrae lead, e anche caldi. Stiamo infatti intercettando persone potenzialmente pronte ad acquistare per tenerle informate sul prodotto che cercano e non è più disponibile.

Come usarla in una strategia di marketing

Creare un form di Stock Alert è solo il primo passo per migliorare l’esperienza dei clienti. Lo step successivo è costruire un sistema di Marketing Automation utile a supportare questa funzione.

Vediamo insieme in che modo farlo.

Email transazionale per la conferma di corretta compilazione

Innanzitutto, è necessaria una mail transazionale che confermi che la compilazione del form è andata a buon fine e che spieghi i prossimi passi, per esempio “Riceverai una mail non appena il prodotto sarà nuovamente disponibile”.

Le mail transazionali possono contenere delle Call-to-Action. Qualche esempio?

  • “Mentre aspetti, dai un’occhiata a questi prodotti spesso acquistati insieme”
  • “Nell’attesa, perché non provi questa alternativa scontata?”

Creazione di liste e segmentazione del database

Chi si iscrive alla Notifica di disponibilità ci sta dando indicazioni chiare sulle tipologie di prodotti che gli interessano, perciò possiamo decidere di creare delle sotto-liste (gestibili tramite Lead Tagging) a cui mandare comunicazioni su quella specifica tipologia di prodotti.

Immagina di avere una nuova versione del prodotto esaurito in arrivo: la lista degli iscritti alla Notifica di disponibilità è il primo target a cui comunicare questa novità, sfruttando la possibilità di fare up-sell.

Per approfondire: quali sono le sequenze email da usare per l’e-commerce

Email di conferma riassortimento

Ovviamente, così come è fondamentale avere una mail transazionale che confermi la corretta compilazione del form, è ancora più importante che l’Alert di riassortimento funzioni correttamente. Questa mail è fondamentale per riattivare potenziali clienti che sono rimasti un po’ di tempo in attesa, in base alla situazione di ogni Alert puoi utilizzare contenuti e benefit diversi.

Con una mail del genere è fondamentale giocare anche sulla scarsità di disponibilità ed è anche un ottimo strumento per aumentare il valore medio del carrello.

In base alla tipologia di prodotto possiamo consigliare di fare scorta utilizzando la classica offerta 3×2.

In generale questa mail dovrebbe essere concentrata solamente sul prodotto, non sono consigliate altre Call-to-Action perché il focus deve essere tutto sul prodotto in questione.

E se il prodotto non venisse riassortito? Comunicarlo ai clienti è fondamentale e, ancora una volta, è la gestione di questa casistica che ci può aiutare a distinguerci dalla concorrenza. Cosa possiamo fare per avvisare del mancato riassortimento? Sicuramente proporre alternative valide e, se le condizioni lo permettono, concedere un piccolo sconto.

Insomma, questo Lead Magnet è fondamentale per andare incontro alle esigenze dei clienti e allinearle alla nostra gestione del magazzino. Assicurati di gestire al meglio anche le spedizioni che seguiranno questi acquisti, scopri le funzionalità di isendu!

Condividi l'articolo
Giulia Verzeletti

Scritto da:

Giulia Verzeletti

CRM & Marketing Automation Specialist

Nonostante il job title complesso, amo le cose semplici e le strategie di automazione ben riuscite. Specialmente quelle che regalano esperienze indimenticabili.

Illustrazione di:

Emily Bielski

Communication Designer and Illustrator

Emily Bielski is an illustrator from the Midwestern United States. She is currently working towards her MFA in Illustration and Visual Culture from Washington University in St. Louis.

Emily Bielski

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.