E-commerce marketing, Promozione

Riccardo Esposito /

Pinterest ADS: cos’è e come creare annunci efficaci

La pubblicità sui social network è fondamentale per vendere di più con il tuo e-commerce. Anche Pinterest ADS ha un ruolo in questo equilibrio: grazie a questo circuito pubblicitario puoi realizzare campagne efficaci che ti permettono di ottimizzare il ROAS e ottenere grandi risultati. In che modo? Scegliendo formati adeguati, budget sufficiente e target in linea.

Pinterest ADS: cos’è e come creare annunci efficaci

illustrazione di Francesco Zorzi

Pinterest ADS, ovvero la pubblicità specifica per questa realtà social, è una delle soluzioni più interessanti per chi ha trovato su questa piattaforma la propria nicchia di riferimento. E, soprattutto, è la condizione ideale per lavorare al meglio con il visual. Gli annunci Pinterest consentono di ottenere visibilità e click sulle inserzioni in modo da portare visite in target sulle tue pagine.

Ed è chiaro che questo meccanismo è perfetto per chi vuole realizzare un percorso di vendita online efficace. Diciamo sempre che per aumentare i profitti dell’e-commerce bisogna investire: ecco, questo vale anche per Pinterest ADS. Come procedere? Di cosa stiamo parlando?

Da leggere: aspetti legali di un e-commerce 

Cos’è e come funziona Pinterest ADS?

L’advertising su Pinterest è quel circuito pubblicitario che ti consente di creare degli annunci a pagamento per avere una visibilità maggiore su questo social.

Il meccanismo è simile a quello di altre attività di ADV. Ovvero, imposti degli obiettivi scegliendo un budget e crei un’inserzione sponsorizzata con foto o video che appare nel feed e nelle ricerche. L’aspetto sostanziale però è al centro della stessa strategia di Pinterest ADS comunicata dalla casa madre:

Pinterest è l’unica piattaforma in cui gli annunci pubblicitari arricchiscono l’esperienza degli utenti. Loro trovano ciò che stanno cercando e intanto la tua azienda cresce”.

business.pinterest.com/it/advertise

La base di partenza: puoi creare un advertising su Pinterest ADS non invasivo, capace di rispettare le regole dell’inbound marketing: farsi trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di te. Senza interrompere la fruizione online.

Come creare annunci su Pinterest, la guida base

Il gestore annunci Pinterest è abbastanza semplice da usare ma, chiaramente, per iniziare a fare pubblicità su questo social servono alcune indicazioni di base. Da dove inizia e come prosegue il tuo percorso?

Usa pixel di tracciamento e catalogo

Due operazioni che semplificheranno le tue attività di vendita online attraverso l’advertising di Pinterest. In primo luogo devi installare sul sito web il pixel di tracciamento che ti consente di sapere se le campagne stanno funzionando e quali sono le azioni svolte dall’utente sul portale per ottimizzare gli annunci.

Importa prodotti

Poi devi importare il catalogo prodotti in modo da avere già pronti i contenuti da promuovere. In entrambi i casi puoi seguire le istruzioni della piattaforma:

Accedi al tuo account pubblicitario

Il secondo punto è abbastanza semplice: devi raggiungere il pannello di controllo, il già citato gestore di annunci su Pinterest ADS. Questa piattaforma ti consente di scegliere tutto ciò che serve per fare promozione su internet.

L’indirizzo da seguire è ads.pinterest.com. Una volta su questa pagina devi scegliere una serie di parametri strategici per la tua sponsorizzata su Pinterest ADS ma prima aggiungi i dati di fatturazione. Fatto? Puoi proseguire.

Decidi come promuovere su Pinterest

Il secondo passaggio per fare Pinterest ADS è semplice: devi decidere se creare una campagna o promuovere un singolo pin. In sintesi, puoi procedere con un’attività di advertising strutturata o dare visibilità al singolo contenuto.

Creare pin

Ipotizziamo quest’ultima opzione. In questo caso puoi semplicemente dare una spinta a un contenuto già presente sulla tua bacheca. Per creare una sponsorizzata basta cliccare sull’opzione specifica e completare l’editor scegliendo il Pin, indicando la pagina di destinazione e suggerendo il budget.

Crea una campagna con obiettivi

Se decidi di realizzare una campagna di Pinterest ADS, quindi con annunci immagini e video creati su misura per spingere su un determinato risultato, puoi organizzare il lavoro nei dettagli. Cosa puoi scegliere nelle impostazioni?

Obiettivi pin

Puoi lavorare sull’awareness e promuovere gruppi di annunci per far conoscere il tuo brand; puoi anche puntare sulle visite al sito oppure scegliere le conversioni. Che riguardano azioni specifiche sul sito web o acquisti diretti del prodotto. In questi casi però bisogna puntare su un passaggio extra.

Ovvero devi importare il tuo catalogo prodotti su Pinterest. Così schede e-commerce e pin da promuovere sono collegati, ben sincronizzati.

Individua target e budget di Pinterest ADS

Due momenti importanti per la gestione delle campagne pubblicitarie su Pinterest. In primo luogo devi definire il budget giornaliero e dare un tetto massimo all’investimento. Poi c’è la necessità di individuare il target.

Budget pin

Nello specifico puoi scegliere tra diverse soluzioni. Oltre a definire le keyword e i dati demografici che caratterizzano il tuo pubblico, puoi puntare su due impostazioni standard di Pinterest ADS: retargeting e nuovi clienti.

Target pin

Nel primo caso puoi far apparire sponsorizzate a chi ha già visitato il tuo sito web; nel secondo ci sono i nuovi clienti che permette di scoprire potenziali contatti utili. Infine c’è l’opzione dedicata ai più esperti per creare un pubblico personalizzato.

Quali sono le specifiche dell’annuncio su Pinterest

Dopo aver capito come fare pubblicità su Pinterest ADS è giusto ricordare alcune caratteristiche di base degli annunci che ti aiuteranno a vendere di più creando la migliore esperienza possibile per i tuoi seguaci.

Dimensioni degli annunci Pinterest

Iniziamo dalle misure: la soluzione ideale è il formato 2:3 o 1000 x 1500 pixel. I contenuti visual potrebbero apparire tagliati o incompleti, per questo conviene rispettare sempre queste dimensioni degli annunci Pinterest.

Il tipo di file deve essere PNG o JPEG. Il peso può raggiungere massimo 20 Mb se carichi l’immagine della Pinterest ADS da desktop, 32 se usi l’app.

Caratteristiche video delle Pinterest ADS

Se vuoi pubblicare un video hai bisogno di qualche dettaglio in più. Usa solo formati .mp4, .mov o .m4v con una dimensione massima di 2 Gb.

La durata minima è di 4 secondi, quella massima di 15 minuti ma 6-15 secondi è la durata ideale per questi contenuti a pagamento. Le proporzioni dei contenuti video su Pinterest ADS sono chiare: quadrate (1:1) o verticali (2:3 o 9:16).

Tieni presente che puoi pubblicare anche video a larghezza massima come formato a pagamento, in questo modo occupi tutto lo schermo mobile.

Quanto costa la pubblicità su Pinterest?

Chiaramente è difficile definire a priori questo parametro: ogni campagna di Pinterest ADS e formato dell’annuncio ha dei valori che cambiano, ma possiamo dire che il costo della pubblicità su Pinterest in termini medi è di $ 1,50 per click.

Pinterest ADS costi

O almeno questo è ciò che suggerisce la ricerca di Statista. Cosa possiamo dedurre da questa grafica? Gli annunci Pinterest sono molto meno costosi rispetto a Instagram e YouTube, lo stesso vale anche per LinkedIn.

I case study ufficiali confermano che Pinterest ADS consente di registrare un ROAS – Return On Advertising Spend, il ritorno degli investimenti di una campagna pubblicitaria – migliore rispetto a qualsiasi altra piattaforma e un’esperienza di advertising più efficiente in termini di costi.

Puoi impostare un budget giornaliero massimo per le tue campagne ADV su Pinterest così hai sempre sotto controllo l’investimento.

Vendere su Pinterest diventa un’operazione chiara, definita, senza brutte sorprese alla fine del mese. Soprattutto se usi le offerte automatiche che riducono la spesa e aumentano i risultati. Pinterest adegua automaticamente le tue offerte per ottenere il massimo. È come avere il tuo gestore di annunci personale che ti permette di non sbagliare mai.

Da leggere: come vendere prodotti tipici online

Pinterest advertising: ne vale la pena?

In definitiva: conviene investire in Pinterest ADS se si vuole migliorare le vendite dell’e-commerce? Se lavori bene sì, questo è chiaro. Ciò significa, però, puntare su una serie di riflessioni base rispetto agli annunci Pinterest.

Secondo Neustar, in uno studio del settore del commercio al dettaglio USA, le campagne Pinterest hanno dimostrato una efficienza 2,3 volte superiore rispetto alle altre attività social. Con un ROI addirittura raddoppiato.

Il motivo di questo vantaggio strategico rispetto ad altre piattaforme social è il motivo per cui le persone si rivolgono a Pinterest: trovare ispirazione.

Il pubblico utilizza questo social network per ottenere idee e avere delle soluzioni a portata di mano per fare shopping. Il lifestyle di chi usa Pinterest:

For people on Pinterest, shopping is a lifestyle. They’re 40% more likely to say they love shopping and 75% more likely to say they’re always shopping. 83% of weekly Pinners have made a purchase based on content they saw from brands on Pinterest”.

assets.ctfassets.net

Pensa solo questo: l’83% degli utenti, nell’arco di una settimana, ha effettuato un acquisto in base ai contenuti visti dai brand su questo social.

Gli annunci Pinterest sono facili da creare e permettono di gestire al meglio il budget per intercettare un target che arriva sulla piattaforma con una predisposizione adeguata. Inoltre hai diversi strumenti – come quello per indagare i trend del settore – che ti consentono di creare campagne Pinterest ADV sempre efficaci. Allora, vuoi iniziare a pubblicare i primi post sponsorizzati?

Condividi l'articolo
Riccardo Esposito

Scritto da:

Riccardo Esposito

Web copywriter

Lavoro ogni giorno con articoli e pagine web, scrivo contenuti per blog aziendali di aziende e startup. Curo My Social Web e scrivo libri dedicati al mondo della comunicazione scritta sul web.

Illustrazione di:

Francesco Zorzi

Illustratore, Visual Designer, Direttore Creativo

Illustratore, visual designer, direttore creativo con un background multidisciplinare in architettura e grafica, si divide fra Firenze e New York. I suoi lavori vengono pubblicati su giornali e riviste come The Wall Street Journal, The Boston Globe, AdAge, La Stampa tra gli altri. È creative director di isendu, di cui ha curato il progetto di redesign.

Francesco Zorzi

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.