Facebook Shops: una guida pratica

Vendere online, Canali

Di Lando Barbagli /

illustrazione di Francesco Zorzi

Facebook Shops: una guida pratica

Negli ultimi anni sono state molte le novità introdotte da Zuckerberg all’interno della piattaforma Facebook. Fra queste, una delle più rivoluzionarie è rappresentata proprio da Facebook Shop. Di che cosa si tratta?

Quello a cui il magnate dei social ha dato vita creando questo tool è un vero e proprio e-commerce su facebook. L’idea di fondo di questo progetto era quella di offrire alle piccole e medie imprese un nuovo modo per vendere prodotti a un pubblico molto più ampio e riducendo al minimo le spese.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, vediamo nel dettaglio come funziona il negozio di Facebook.

Facebook Shop: che cos’è e come funziona

Con Facebook shop si intende una vetrina in cui è possibile mettere in vendita i propri prodotti, sia su Facebook che su Instagram. Avviare un proprio negozio su Facebook può essere un’ottima strategia per raggiungere più in fretta nuovi utenti, ma anche per agevolare i tuoi clienti abituali ad acquistare direttamente all’interno della piattaforma.

Già perché la vera svolta dello shopping su Facebook è proprio questa: permettere ai clienti di acquistare rimanendo dentro al social, sia che si tratti di Facebook che di Instagram. Ma come funziona, nel dettaglio, lo shop di Facebook?

L’aspetto interessante di Facebook Shop è che le imprese possono creare un e-commerce completamente personalizzato, scegliendo i colori e il layout preferito e decidendo in autonomia come presentare i prodotti e quali di essi mettere maggiormente in evidenza.

Si tratta di uno strumento pensato non solo per valorizzare il brand delle aziende, ma anche e soprattutto per facilitare la procedura di acquisto dei clienti che possono unire il divertimento dello shopping al passatempo dello scroll sui social semplicemente attraverso un click!

Il funzionamento è molto semplice: se l’utente che sta navigando su uno shop su Facebook o Instagram vede un articolo che gli interessa, egli può cliccare sul bottone per proseguire con l’acquisto. A questo punto, le aziende sono libere di decidere se far concludere il pagamento direttamente nel social o se far migrare l’utente all’interno della piattaforma e-commerce o, ancora, se consentirgli di acquistare mediante un messaggio diretto con Messenger o WhatsApp Business.

Approfondisci: come vendere su Instagram 

Come creare un Facebook Shop

Creare un Facebook Shops è molto semplice ed è un’operazione accessibile a qualunque tipo di azienda. I passi da compiere sono i seguenti:

  1. Iscriversi alla piattaforma Business Manager 
  2. Creare una pagina Facebook per vendere e configurarsi come amministratore
  3. Iscriversi alla piattaforma di Gestore delle vendite Facebook
  4. Essere in grado di rispettare le normative sulle vendite di Facebook (ad esempio essere certi di non commercializzare prodotti proibiti da Facebook)
  5. Attivare il proprio Facebook Shops da computer

Come configurare Facebook Shops

Per configurare il tuo canale shop su Facebook la prima cosa che devi fare è accedere a Business Manager, aprire il Gestore delle Vendite e cliccare su Inizia. Una volta fatto questo verrai guidato verso una procedura molto semplice e intuitiva durante la quale ti verrà chiesto di configurare il tipo di attività che vuoi aprire. Durante questa operazione, ciò che dovrai fare è:

  • Scegliere il metodo di acquisto, ovvero decidere se i tuoi clienti potranno acquistare direttamente dalla piattaforma o se dovranno scriverti messaggi diretti o acquistare sull’e-commerce
  • Scegliere i canali di vendita, vale a dire stabilire le pagine di Facebook (ed eventualmente Instagram) in cui opererà il tuo negozio online
  • Caricare il catalogo dei prodotti o inserire quelli che ti interessano uno ad uno
  • Collegare le integrazioni: Facebook ha attivato partnership con piattaforme e servizi, come ad esempio Shopify e Woocommerce, che ti permettono di integrare il tuo e-commerce con lo Shop social, visualizzando tutto in tempo reale sia da una parte che dall’altra.
  • Gestire le raccolte: hai la possibilità di organizzare il catalogo in raccolte (categorie) per rendere l’esperienza di acquisto e di vendita immersiva e funzionale.
  • Personalizzare il tuo negozio online: la personalizzazione è molto importante anche in un ambiente online come Facebook Shops. Pur avendo a disposizione l’interfaccia nativa del social network, potrai inserire immagini di copertina per le raccolte, curare il naming dei prodotti e il copy delle descrizioni, utilizzando quindi il tono di voce del tuo brand anche in questo spazio.
  • Iniziare a vendere i prodotti su Facebook shops: quando avrai terminato la configurazione del tuo shop su Facebook, potrai veicolarlo come ulteriore spazio di vendita e dare il benvenuto ai tuoi clienti in questo nuovo ambiente virtuale.

Quanto costa creare uno shop su Facebook?

Ad oggi creare un proprio negozio su Facebook è totalmente gratuito e il motivo è facilmente comprensibile. Invece di “tassare” le imprese che usufruiscono di questo servizio, Facebook spinge queste ultime a puntare verso le campagne per farsi auto-promozione.

Si tratta di una strategia che potremmo definire win-win: da un lato il commerciante può sfruttare l’algoritmo del social per arrivare a conquistare in modo semplice ed economico la fetta di mercato che più gli interessa e, dall’altra parte, Facebook trae guadagno dalle inserzioni a pagamento. 

Shop online su Facebook: perché creare un Facebook Shop

I vantaggi del creare uno shop online su Facebook sono davvero moltissimi. 

Specialmente chi ha un e-commerce proprietario, troverà particolarmente interessante questa opzione, che amplifica moltissimo le opportunità di vendita dei propri prodotti: tramite Facebook Shops sarà sicuramente più facile raggiungere la tua community di clienti e condurli al click di acquisto, dato che avverrà direttamente sul social dove stanno navigando.

Un altro grande vantaggio è che la piattaforma di shopping su Facebook può essere utilizzata come e-commerce di riferimento anche se non si dispone di un negozio online. Esso infatti può fungere da vetrina senza alcun bisogno di essere collegato ad un sito web.

Infine, c’è un ultimo elemento che può trarre vantaggio dall’utilizzo di Facebook Shop ed esso corrisponde al tuo brand. Permettere lo shopping online su Facebook, infatti, sarà una vera e propria svolta per la tua brand reputation.

Grazie al social, il tuo marchio sarà facilmente rintracciabile e potrai far conoscere i tuoi valori non solo mediante le pagine Facebook e Instagram, ma sfruttando a pieno anche la potenza delle storie e delle inserzioni a pagamento. E il tutto a un costo molto basso.

Anche se da un lato strumenti come Facebook shops possono sembrare davvero rivoluzionari per il nostro e-commerce, quello di cui bisogna essere consapevoli è che essere presenti su piattaforme che agevolano la vendita online, non è comunque sufficiente. Ciò che è davvero fondamentale, per ottenere buoni risultati con il proprio negozio virtuale, è elaborare una strategia commerciale, di marketing e di comunicazione integrata: solo così potrai valutare se Facebook Shops è davvero un canale che fa per te. 

Sia vendendo tramite il tuo e-commerce proprietario, che scegliendo un’opzione come quella fornita dall’enorme social network, rimarrà fondamentale gestire al meglio il processo di spedizioni e logistica: un partner affidabile come isendu potrà affiancarti, dandoti l’opportunità di automatizzare le spedizioni, misurare i dati di performance e di vendita, risparmiare tempo e azzerare il margine di errore, aumentando quindi la soddisfazione dei tuoi clienti, e anche la tua. 

Condividi l'articolo
Lando Barbagli

Scritto da:

Lando Barbagli

CEO di isendu

Amo creare aziende animate da un forte senso di appartenenza.

Illustrazione di:

Francesco Zorzi

Illustratore, Visual Designer, Direttore Creativo

Illustratore, visual designer, direttore creativo con un background multidisciplinare in architettura e grafica, si divide fra Firenze e New York. I suoi lavori vengono pubblicati su giornali e riviste come The Wall Street Journal, The Boston Globe, AdAge, La Stampa tra gli altri. È creative director di isendu, di cui ha curato il progetto di redesign.

Francesco Zorzi

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.