Canali, Vendere online

Beatrice Borghi /

Omnichannel e-commerce: cos’è e perché è importante

In un mondo in cui i clienti possono navigare e acquistare prodotti comodamente da casa, accedendo ai siti web dai propri computer o dispositivi mobili, non c’è da meravigliarsi se l’e-commerce è in piena espansione. Questo fatto spinge inevitabilmente a porsi una domanda: il futuro del retail è online?

Omnichannel e-commerce: cos’è e perché è importante

illustrazione di Francesco Zorzi

Se dovessimo dare una risposta diretta a questo interrogativo ci verrebbe da dire che è così. Tuttavia, questa non è affatto la risposta giusta. Al giorno d’oggi, infatti, sono ancora molte le persone che preferiscono recarsi nel negozio fisico per effettuare i propri acquisti. A quanto pare, eseguire acquisti presso un negozio possiede vantaggi che l’online non è ancora riuscito a raggiungere. 

Detto ciò, la soluzione a cui ogni business dovrebbe ambire è l’omnichannel e-commerce. Questo termine si riferisce a quella pratica che permette di fornire un’esperienza di acquisto unificata su tutti i canali. Integrando tutti i canali di vendita online, offline e mobili in un’unica esperienza, le aziende possono garantire che nessun potenziale cliente venga lasciato indietro. 

Differenze tra e-commerce omnichannel e multichannel

Come abbiamo anticipato sopra, con omnichannel e-commerce si intende una strategia attraverso cui le imprese si avvalgono di più canali di vendita. Questo concetto somiglia molto a quello di multichannel e spesso le due cose vengono confuse dai meno esperti.

Tuttavia, negli e-commerce applicare una strategia omnichannel piuttosto che multichannel ha molti più vantaggi. Difatti, se entrambe le soluzioni prevedono l’apertura e l’utilizzo di vari canali di vendita e comunicazione, è solo attraverso l’omnichannel che è possibile integrare e connettere tra di loro questi canali.

L’obiettivo dell’omnichannel e-commerce, dunque, è quello fornire un’esperienza cliente che sia la migliore possibile e di farlo su tutti i canali che si hanno a disposizione. Ciò significa garantire le stesse informazioni dei prodotti, prezzi e promozioni su ogni singola piattaforma e fare in modo che la cronologia degli acquisti del cliente venga tracciata su tutti i dispositivi così che risulti più facile fornire suggerimenti per gli acquisti futuri.

Da leggere: quali sono i canali di vendita online più diffusi

Vantaggi e sfide dell’omnichannel e-commerce

Offrire un’esperienza di acquisto in cui il cliente può interagire contemporaneamente con più canali di vendita e di comunicazione e nel quale il venditore ha la possibilità di mantenere tutte le informazioni man mano che il cliente si sposta da un canale all’altro ha sicuramente diversi vantaggi.

Innanzitutto, l’omnichannel e-commerce consente agli acquirenti di acquistare i prodotti dove e quando vogliono: essi, infatti, possono comprare i propri articoli da un computer desktop, dal laptop, dal tablet o dal telefono in qualunque momento. Questa flessibilità è particolarmente utile per gli acquirenti che hanno poco tempo a disposizione perché permette loro di eseguire un acquisto nei tempi e nei modi desiderati senza che vi sia alcuna difficoltà.

Un altro vantaggio del commercio omnicanale è quello di permettere ai clienti di confrontare facilmente i prezzi per trovare l’offerta migliore. Facciamo un esempio. Un cliente potrebbe visionare un prodotto sul proprio telefono, ma poi decidere di acquistarlo sul proprio laptop perché si accorge che è più economico.

Il commercio multicanale semplifica questo processo consentendo ai clienti di passare da un dispositivo all’altro senza perdere traccia di ciò che si sta acquistando o del punto in cui ci si trova durante il processo di pagamento.

Se da un lato i vantaggi dell’e-commerce omnicanale sono evidenti, dall’altro ci sono alcune questioni da considerare prima di implementare questo tipo di sistema. 

Una di queste è che può essere costoso configurare e mantenere un sistema omnicanale. Per fornire ai clienti un’esperienza senza interruzioni, le aziende devono sincronizzare il proprio inventario e i processi di evasione ordini su tutti i canali. Questo può risultare difficile e piuttosto costoso se fatto correttamente.

Un altro aspetto dell’e-commerce omnicanale da tenere a mente è che questo sistema di vendita può creare confusione nei clienti meno esperti. Con così tante opzioni disponibili, infatti, può essere difficile sapere da dove iniziare o quale canale utilizzare. Questo può portare a frustrazione e un aumento dell’abbandono degli acquisti.

Per evitare che questo accada, le imprese dovranno implementare un servizio di assistenza clienti di ottima qualità e che riesca a soddisfare le esigenze degli utenti qualunque sia il canale dal quale decideranno di contattare l’azienda. 

Il suggerimento che vogliamo fornirti è quello di prendere in considerazione l’utilizzo di un software come isendu che ti consente di parlare con i tuoi clienti tramite WhatsApp Business. Grazie all’integrazione di isendu e WhatsApp, non solo hai la possibilità di tenere costantemente aggiornato il tuo cliente sul tracking dell’ordine, ma potrai anche assisterlo in modo facile e veloce in ogni momento in cui ti chiederà supporto!

Omnichannel e-commerce: conclusioni

Non è un segreto che i venditori abbiamo come fine ultimo quello di offrire ai propri clienti un’esperienza di acquisto perfetta. Integrando perfettamente i canali di vendita e i mezzi di comunicazione in un’unica strategia, i rivenditori possono garantire agli acquirenti un’esperienza più soddisfacente rispetto al semplice retail monocanale e possono arrivare a fidelizzare il cliente molto più velocemente.

Il segreto sta nel venire incontro alle esigenze di una società che è sempre più dinamica e necessita di più soluzioni per poter eseguire i propri acquisti con calma e serenità. Un e-commerce omnicanale può rappresenta la scelta giusta per riuscire a soddisfare le necessità di questo pubblico.

Condividi l'articolo
Beatrice Borghi

Scritto da:

Beatrice Borghi

Seo Copywriter Freelance

Meticolosità e un pizzico di creatività: il mix perfetto per descrivere chi sono e il lavoro che svolgo ogni giorno come seo copywriter.

Illustrazione di:

Francesco Zorzi

Illustratore, Visual Designer, Direttore Creativo

Illustratore, visual designer, direttore creativo con un background multidisciplinare in architettura e grafica, si divide fra Firenze e New York. I suoi lavori vengono pubblicati su giornali e riviste come The Wall Street Journal, The Boston Globe, AdAge, La Stampa tra gli altri. È creative director di isendu, di cui ha curato il progetto di redesign.

Francesco Zorzi

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.