Gestione, Vendere online

Federica Vicari /

E-commerce manager: cosa fa e come diventarlo

Se l’e-commerce fosse un’orchestra, il suo direttore sarebbe l’e-commerce manager. Quella guida che sceglie andamento, tempo e dinamiche. Quella mente che conosce ogni partitura dello shop, e lo connette al suo pubblico.

E-commerce manager: cosa fa e come diventarlo

illustrazione di Francesco Zorzi

Così nasce la buona musica di un negozio online. Perché senza un faro guida, non si va lontano, diciamocelo. E adesso parliamone pure a fondo, con dovizia di particolari: nello specifico, cosa fa e come si diventa e-commerce manager?

Siamo qui per scoprirlo insieme; per entrare nell’anima di una figura che potrebbe essere per te indispensabile, se hai già portato il tuo commercio online. Oppure ci stai pensando e hai bisogno d’aiuto. Hai bisogno del tuo online store manager, del tuo “direttore d’orchestra”.

E allora apriamo il sipario. Che questo approfondimento abbia inizio, per capirci di più.

Che cos’è un e-commerce manager?

L’e-commerce manager è quella persona che gestisce un negozio online in ogni sua parte. È responsabile delle vendite dell’e-shop di un’azienda; deve saper progettare la customer experience dei clienti; scegliere i prodotti o servizi del catalogo e occuparsi dei resi.

Tutto questo converge verso un unico obiettivo: far crescere il business del brand, aumentare il volume delle vendite online. Lavoro tosto, eh? A maggior ragione se pensi che per riuscirci davvero, è necessario anticipare i gusti dei consumatori e le tendenze del settore merceologico dell’azienda. Ma non solo. Il responsabile dell’e-commerce deve essere abile a:

  •  selezionare i prodotti o servizi da vendere
  •  saperli promuovere
  • pianificare spedizioni e resi
  • analizzare i dati
  • monitorare i KPI per conoscere l’andamento delle vendite.

Si tratta di un lavoro complesso che unisce competenze legate al marketing con abilità di vendita nel digitale. Ecco perché è essenziale sapere come gestire un e-commerce in modo professionale. Ti rende consapevole di ciò che ti serve, di cosa non puoi fare a meno, e di come far funzionare il tuo shop online nel migliore dei modi.

Cosa fa un e-commerce manager?

Le funzioni di chi si specializza nella gestione di un e-commerce, sono parecchio diversificate. Lo abbiamo visto. Si potrebbe passare dalla gestione di un aspetto all’altro del negozio, e dover mantenere altissima l’attenzione su ogni suo funzionamento.

Vale la pena, allora, entrare meglio nel merito delle sue competenze; conoscere quali e quante sono le sue mansioni, per capire nel dettaglio cosa fa un e-commerce store manager.

Ecco come può dare respiro alla tua attività commerciale online:

  • Lavora per far crescere le visite al tuo negozio, dunque anche il numero di clienti e le vendite. Ecco perché pensa anche a ideare e integrare nuovi prodotti o servizi.
  • Monitora costantemente i KPI di web analytics, per verificare non solo le visite al tuo sito web, ma anche i livelli di conversione e i carelli abbandonati. Così facendo, analizza l’andamento della sua strategia, e comprende se va bene o andrebbe rivista e migliorata.
  •  Analizza i competitor e mette a confronto il posizionamento della loro offerta con la tua. Monitorarli gli permette di capire come farti differenziare e far eccellere il tuo brand rispetto alla concorrenza.
  • Progetta e gestisce la comunicazione e le strategie di marketing digitale, così da ottimizzare la brand awarness e la performance del tuo sito. Per farlo, conosce e usa strumenti come: SEO, SEM, e-mail marketing, social media, ecc. E per raggiungere i suoi obiettivi, spesso si affida e coordina un team di professionisti specializzati nei vari ambiti d’interesse.

Cosa bisogna studiare per diventare e-commerce manager?

Se vuoi gestire in modo impeccabile uno shop online, devi acquisire competenze di un certo tipo. E come hai visto, non sono nemmeno poche. Formarsi, dunque, è l’unica strada per riuscire nell’impresa. Cerchiamo, allora, di capire cosa bisogna studiare per diventare e-commerce manager.

Se hai un negozio online e vuoi occupartene personalmente, parti dalle tue competenze in marketing e comunicazione.

Potrebbe esserti d’aiuto, per esempio, implementare le tue conoscenze su web analytics. Perché se sai analizzare i dati, come hai visto, puoi capire se il tuo business gode di buona salute:

  • Quanti visitatori bazzicano sul tuo sito?
  • Quanti ne escono col carrello pieno, mezzo pieno o con un acquisto?
  • Quanti hanno afferrato il carrello, ma poi lo hanno lasciato vuoto e abbandonato?
  •  Come si muovono le persone che ci navigano?
  •  La loro esperienza sembra piacevole e gradita o vanno via presto?

Vedi… solo uno studio accurato dei dati, risponde a tutte queste domande. Tanto vale imparare a conoscerli e gestirli con cura, in modo professionale.

E poi ricorda di approfondire gli aspetti legati alla SEO dell’e-commerce. Perché se sai come ottimizzare e migliorare la SEO del tuo negozio, è più facile che i clienti trovino i tuoi prodotti o servizi, quando li cercano sul web.

Ma c’è molto di più. L’e-commerce management, fatto bene, ti chiede anche di studiare strumenti come:

  • Google Ads, che potresti usare a tuo vantaggio per creare una campagna e promuovere il tuo shop.
  • La link building per aumentare le visite nel tuo e-commerce, attraverso un sistema di collegamenti ad altri siti web, in cui intercettare il tuo stesso pubblico.
  • I social media per estendere la tua rete vendita sulle piattaforme più adatte al tuo business. Perché con il social commerce, oggi, incontri opportunità di crescita davvero interessanti.

Imparare a usare questi strumenti, è già un’ottima base di partenza per diventare e-commerce manager. Ma mai dimenticare anche ambiti come la logistica, i trasporti, le affiliazioni e i pagamenti. Aree indissolubili di un negozio online, che devi assolutamente padroneggiare. E in questo senso, una laurea in economia o ingegneria gestionale, potrebbe esserti di grande aiuto.

Quali skill personali avere per essere un responsabile e-commerce?

Sai che esistono altre skill che aiutano un/a responsabile e-commerce ad avere successo nel suo lavoro?

Fra queste, spicca la capacità di lavorare in team. Perché, con ogni probabilità, ti troverai a chiedere aiuto a professionisti di digital marketing, per sviluppare e far funzionare al meglio la tua strategia.

Saper fare un buon lavoro di squadra, dunque, dipende soprattutto da te che coordini; dal tuo modo di relazionarti a chi ti affianca.

Poi c’è la propensione al problem solving. Quella qualità che ti aiuterà ogni volta che si presenta una situazione problematica da sciogliere. Ricorda, infatti, che un qualsiasi cambiamento improvviso o un imprevisto, può mettere a dura prova la strategia che hai costruito per l’e-commerce. Ecco, allora, che come responsabile manager devi trovare la soluzione migliore e nel minor tempo possibile.

Quanto guadagna un manager e-commerce?

La risposta è: dipende. I guadagni dei manager per e-commerce variano in relazione a fattori come l’esperienza, il mercato in cui si muovono e i risultati che riescono a raggiungere.

Non esistono budget predefiniti, insomma. Tuttavia, in media, lo stipendio di un/a e-shop manager si aggira intorno ai 40.000 euro all’anno. Cifra che diminuisce o aumenta in base, appunto, all’esperienza che si ha.

Ma al di là dei costi, di questa figura è sempre più difficile farne a meno. Perché fa la differenza. Diventa il tramite per crescere. Così come è essenziale – per crescere – automatizzare le tue spedizioni, azzerare gli errori e avere più tempo da dedicare allo sviluppo del tuo business.

Con isendu, tutto questo è possibile: crei il tuo sistema per gestire le spedizioni con un click. È semplice e comodo. Facilità il tuo lavoro o quello dell’e-commerce manager che ti aiuterà a raggiungere gli obiettivi di business.

Con gli strumenti che hai scoperto fin qui, imparerai che i motori dell’e-commerce si accendono davvero solo con il supporto giusto. Che sia un’automazione, la tua formazione personale, l’aiuto dell’e-commerce manager col suo team, o tutti questi mezzi insieme (e ce lo auguriamo), scoprirai quanto preziosi siano per la tua attività. Perché se vuoi eccellere, è l’eccellenza che devi afferrare.

Condividi l'articolo
Federica Vicari

Scritto da:

Federica Vicari

Copywriter e web content writer

Semiologa nell’animo. Penna onirica che tasta tasti, tesse testi, che nuove storie muove.

Illustrazione di:

Francesco Zorzi

Illustratore, Visual Designer, Direttore Creativo

Illustratore, visual designer, direttore creativo con un background multidisciplinare in architettura e grafica, si divide fra Firenze e New York. I suoi lavori vengono pubblicati su giornali e riviste come The Wall Street Journal, The Boston Globe, AdAge, La Stampa tra gli altri. È creative director di isendu, di cui ha curato il progetto di redesign.

Francesco Zorzi

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.