E-commerce marketing, Packaging

Beatrice Borghi /

Imballaggi per spedizione: guida per e-commerce

Avrai fatto di certo del tuo meglio per scegliere il corriere più idoneo per le spedizioni del tuo e-commerce. Tuttavia, sappi che per preservare l’integrità delle merci inviate e favorire quindi il buon esito di ogni consegna, con conseguente soddisfazione dei tuoi clienti, un corriere affidabile non basta.

Imballaggi per spedizione: guida per e-commerce

illustrazione di Francesco Zorzi

Il passo successivo, infatti, è scegliere il giusto imballaggio per spedizione: scatole, materiali avvolgenti e di riempimento che, durante il trasporto, dovranno garantire che i prodotti non subiscano urti e non vengano danneggiati. Essi dovranno insomma rappresentare quell’involucro protettivo e resistente che permetterà a ogni prodotto di arrivare in perfette condizioni tra le mani del destinatario.

Ricorda infatti che un imballaggio per spedizioni di pessima qualità, così come una scatola poco robusta o un prodotto avvolto nel modo sbagliato, sono molto pericolosi per la reputazione del tuo canale e-commerce e possono compromettere la customer satisfaction: un cliente che ha ricevuto una brutta sorpresa, difficilmente sarà disposto a darti una seconda possibilità con un nuovo acquisto.

Se vuoi evitare che sul tuo sito esplodano le recensioni e i commenti negativi, documentati per tempo su come scegliere i giusti packaging per e-commerce. Qui di seguito trovi i nostri consigli per garantire ai tuoi clienti un servizio impeccabile.

Imballaggio per spedizione: perché è importante

Come proprietari di un e-commerce avrete sicuramente meno touchpoints con i vostri clienti rispetto a chi possiede uno store fisico. La mancanza di contatto rende molto più difficile la possibilità di far colpo perché l’utente non ha modo di parlare con voi e vedere con i propri occhi ciò che vendete.

Detto ciò, l’unico modo che vi rimane per conquistare la fiducia del cliente e fare in modo che questo rimanga colpito dal vostro lavoro, è puntare tutto sugli imballaggi per le spedizioni. 

Questi elementi vanno progettati con attenzione. Gli utenti che acquistano da voi devono poter ritrovarsi tra le mani un packaging di alta qualità e nel quale è possibile riconoscere i valori del brand. Trovando tali elementi, i clienti avranno modo di conoscere la vostra azienda più nel dettaglio e, qualora rimangano soddisfatti, saranno molto più propensi a ripetere l’acquisto. 

Riassumendo quanto abbiamo appena detto, quindi, l’importanza degli imballaggi per le spedizioni deriva proprio dalla capacità di questi elementi di trasformare un utente nuovo in un cliente abituale. 

Come scegliere un imballaggio per spedizioni

Il buon esito di una spedizione è il frutto di numerose scelte fatte in precedenza e dettate dalla cura, la precisione e l’affidabilità. Chi possiede un e-commerce e ogni giorno deve gestire numerose spedizioni, deve conoscere l’argomento in modo approfondito e sapere come trattare ogni tipologia di merce affinché viaggi in modo sicuro e protetto.

In commercio, infatti, esistono scatole, confezioni e imballi di tutti i tipi e per evitare danni e pessime figure, ognuno di questi va studiato e adeguatamente utilizzato.

Vediamo, dunque, quali sono gli step da seguire per scegliere i packaging per e-commerce adeguati al tuo e-commerce.

Scegli i fornitori giusti

Il primo passo nel reperimento del packaging adeguato alle attività di un e-commerce sono i fornitori.

Come per i corrieri, anche in questo caso potresti partire con una richiesta di preventivo alle ditte produttrici o ai rivenditori specializzati in imballaggi per spedizioni, fornendo loro informazioni utili al calcolo come il tipo di merce che dovrai inviare, le dimensioni dei colli di cui hai bisogno e la quantità di spedizioni che prevedi di effettuare.

Una volta ricevuti i preventivi, prova a trattare sulle tariffe proposte per cercare di ottenere prezzi ancora più vantaggiosi a fronte di una collaborazione duratura. 

Il consiglio è acquistare l’imballo per spedizione all’ingrosso in modo da avere maggiori possibilità di ridurre i costi, scegliendo però di affidarsi esclusivamente a produttori e rivenditori certificati e professionali, che forniscono servizi e prodotti di alta qualità. Ricorda che un packaging per e-commerce scadente può compromettere seriamente l’esito della consegna e, quindi, il rapporto con il cliente.

Scegli un packaging e-commerce di qualità

Come scegliere il packaging di un e-commerce? Innanzitutto, affidandosi soprattutto ai criteri di resistenza e sicurezza.

I prodotti da spedire non vanno soltanto inseriti in una scatola, ma vanno anche adeguatamente protetti, specie quelli più fragili. Questo perché essi affronteranno un lungo tragitto, spesso all’interno di veicoli sui quali viaggiano più scatole in contemporanea, e dovranno assolutamente resistere agli urti e agli spostamenti. Devi anche mettere in conto che il corriere, per quanto affidabile, a volte potrà maneggiare i colli in modo frettoloso o con poca delicatezza.

Prima di approfondire, ecco alcune regole fondamentali per proteggere la merce durante il trasporto:

  • Le confezioni non sono tutte uguali: a ogni tipologia di merce corrisponde l’imballaggio più adeguato. Pertanto, quando acquisti i tuoi imballaggi o firmi il contratto con il corriere assicurati di rivolgerti a professionisti che sappiano indicarti le scatole e le confezioni più adatte ai prodotti da spedire.
  • Usa scatole poco più grandi del prodotto che devono contenere. In questo modo eviterai che la merce si muova e si danneggi.
  • Proteggi ulteriormente la merce, specie quella più delicata, con imballaggi per merce di valore. Questi ultimi sono più avvolgenti.
  • Usa gli appositi materiali di riempimento per colmare i cosiddetti spazi vuoti all’interno della scatola e far sì che il prodotto rimanga ancora più fermo.
  • Per le merci di valore usa il nastro antieffrazione.

Idee packaging: quali scatole usare per i tuoi imballaggi?

Il criterio di scelta degli imballaggi per le tue spedizioni deve assolutamente essere la qualità. Scatole realizzate con ottimi materiali saranno anche più resistenti e potranno assicurare ai tuoi prodotti un trasporto sicuro e protetto.

Pertanto, non farti tentare dall’acquisto all’eccessivo ribasso di scatole e confezioni realizzate con chissà quali materiali o prodotte secondo chissà quali processi. Facendo ciò rischieresti seriamente di compromettere l’integrità della tua merce.

Come tipologia di scatole, prediligi quelle a doppia onda che, oltre a fornire maggiore protezione alle merci, è anche più resistente e può sopportare un peso maggiore nel caso in cui venga impilata.

Una scatola di buona qualità è quella che, oltre a proteggere le tue spedizioni, riesce anche a preservarsi nel caso di condizioni avverse come, ad esempio, l’umidità. È chiaro, però, che anche tu devi prestare attenzione a questo aspetto: se il magazzino in cui tieni scatole e confezioni è troppo umido, non potrai pretendere grossi miracoli dai tuoi imballaggi. Questi verranno infatti sicuramente messi a dura prova. Assicurati quindi che siano conservati in un ambiente asciutto e riparato.

A proposito del magazzino, il consiglio successivo su come scegliere gli imballaggi per il tuo e-commerce riguarda proprio l’ingombro: scegli scatole e confezioni che ti consentano di risparmiare spazio. Quando il tuo business avrà preso piede e il numero delle spedizioni crescerà, avrai bisogno di avere a disposizione grandi numeri di imballaggi.

Ti capiterà spesso di doverne acquistare di nuovi ma, quando puoi, riutilizza le confezioni usate dai fornitori o quelle dei resi. Purché siano in perfette condizioni, non presentino segni di urti o tagli, non riportino loghi di altre ditte o etichette adesive relative a invii precedenti (queste vanno puntualmente rimosse e sostituite con quelle nuove), riciclarle ti permetterà di risparmiare sui costi e di fare un favore all’ambiente.

Il materiale di riempimento delle scatole

Nel caso in cui tu debba inserire più prodotti all’interno di una sola confezione, o nel caso in cui la scatola scelta sia un po’ troppo grande per la merce contenuta all’interno, avrai l’esigenza che i prodotti non si muovano e non rischino di urtare l’uno contro l’altro, contro la confezione stessa o che non si danneggino al contatto con altri scatoloni vicini.

Ti sarà utile, quindi, ricorrere all’apposito materiale di riempimento che ti permetterà di colmare gli spazi tra un oggetto e l’altro, o tra il contenuto e le pareti della scatola. In poche parole, potrai far sì che il prodotto rimanga il più immobile possibile.

Ecco i principali imballaggi di riempimento utilizzati da chi gestisce un e-commerce:

  • Il polistirolo, in fogli sottili compatti o in palline
  • La paglia
  • Il legno in trucioli
  • I cuscini o sacchetti in polietilene
  • I fogli in polietilene

Gli imballaggi di protezione

Se devi vendere online prodotti alimentari o prodotti fragili (come quelli in ceramica), devi aggiungere alla protezione fornita da una scatola di qualità quella del materiale avvolgente.

Questo tipo di imballaggio permette infatti di avvolgere facilmente i prodotti da inserire nella scatola per evitare che si rompano durante lo spostamento dei colli. Tra gli imballaggi protettivi, il più utilizzato è sicuramente il pluriball che ha il vantaggio di offrire efficienza e piena flessibilità: le sue bollicine d’aria si prestano, infatti, ad avvolgere prodotti di qualsiasi tipo, forma e peso. Molto utilizzato per i prodotti più delicati è anche il polietilene espanso, morbido e piuttosto flessibile. Per le merci meno fragili è possibile ricorrere ai fogli di carta per l’imballaggio, spessi e resistenti.

Packaging per e-commerce: i consigli di isendu

Forte della sua esperienza nel mondo delle spedizioni, isendu fornisce altre importanti linee guida su imballaggi e spedizioni:

  • Oltre a essere sicuro e resistente, l’imballaggio per spedizioni deve essere anche sostenibile.
  • La velocità è un’altra caratteristica importante: specie se devi gestire grossi volumi di spedizioni, assicurati che l’imballaggio scelto ti agevoli nel tuo lavoro. Scatole dotate, ad esempio, di autochiusura o chiusura adesiva ti aiuteranno a velocizzare i processi e gli invii.
  • È vero che packaging e imballaggi non devono comportare alti costi per il gestore dell’e-commerce, ma è pur vero che non puoi neanche permetterti di andare al risparmio. La qualità prima di tutto, o ne andrà del buon esito delle tue spedizioni.
  • Qualità fa rima con integrità: se il tuo imballaggio risulta visibilmente scarso o danneggiato, l’utente che riceve il pacco potrebbe diffidare da ciò che contiene. Se dovesse individuare anche un minimo difetto nel prodotto potrebbe quindi essere più propenso a restituirlo.
  • È importante che l’imballo scelto si presti a un buon livello di personalizzazione. Oltre agli aspetti tecnici, è bene curare anche l’estetica delle buste per le spedizioni di un e-commerce. Per chi vende online,infatti, il packaging parte integrante della strategia di marketing

Avrai capito che la logistica che sta dietro il lavoro di un canale e-commerce è complessa e articolata. Pertanto, chi deve gestire un negozio online deve riuscire a individuare i partner giusti che possano supportarlo con passione e precisione in ogni fase della sua attività.

La piattaforma di spedizioni di isendu affianca gli e-commerce a 360 gradi, aiutandoli a curare tutti gli aspetti centrali del proprio business: dalla scelta del corriere alla stampa delle etichette, dal monitoraggio degli ordini a quello delle consegne. E lo fa mediante una dashboard intuitiva e integrata che permette di automatizzare le spedizioni e annullare le possibilità di errore.

Condividi l'articolo
Beatrice Borghi

Scritto da:

Beatrice Borghi

Seo Copywriter Freelance

Meticolosità e un pizzico di creatività: il mix perfetto per descrivere chi sono e il lavoro che svolgo ogni giorno come seo copywriter.

Illustrazione di:

Francesco Zorzi

Illustratore, Visual Designer, Direttore Creativo

Illustratore, visual designer, direttore creativo con un background multidisciplinare in architettura e grafica, si divide fra Firenze e New York. I suoi lavori vengono pubblicati su giornali e riviste come The Wall Street Journal, The Boston Globe, AdAge, La Stampa tra gli altri. È creative director di isendu, di cui ha curato il progetto di redesign.

Francesco Zorzi

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.