Corrieri, Spedire online

Anna Rachele Capolingua /

Spedizioni refrigerate: come funzionano le spedizioni isotermiche

Hai mai sentito parlare di spedizioni refrigerate? Si tratta di una specifica tipologia di spedizione ideale per produttori e distributori di alimenti, merci deperibili, farmaci e tutti quei prodotti che hanno bisogno di una certa stabilità durante il trasporto, anche in termini di temperatura, per non perdere la loro qualità o alterarne le caratteristiche.

Spedizioni refrigerate: come funzionano le spedizioni isotermiche

illustrazione di Francesco Zorzi

Gestire le spedizioni in maniera efficiente, non significa solo prendersi cura del packaging e degli aspetti burocratici. 

L’efficienza si misura in termini di velocità, supporto al cliente e integrità della merce:  un tema ancor più delicato quando si parla di alimenti, o più in generale, di merci deperibili.

In questi casi è necessario scegliere sistemi di trasporto in grado di mantenere intatta la catena del freddo: tecniche e procedure che servono a mantenere le caratteristiche dei prodotti deperibili durante tutte le fasi della gestione del prodotto, dal momento in cui lascia lo stabilimento del produttore alla vendita.

Questo processo coinvolge tutta la filiera e la fase più delicata è sicuramente quella del trasporto: soprattutto per i prodotti deperibili, i farmaci e gli alimenti non surgelati, che hanno bisogno di equilibrio e controllo costante delle temperature. 

Per i prodotti di questo tipo ci si affida a corrieri specializzati nelle spedizioni refrigerate.

Cosa significa, nello specifico, scegliere soluzioni di trasporto refrigerato e quali sono gli aspetti da tenere in considerazione? 

Ne parliamo nel dettaglio in questo articolo. 

Cosa sono le spedizioni isotermiche

Quando parliamo di spedizione isotermica, detta anche refrigerata o a temperatura controllata, ci riferiamo a un tipo specifico di trasporto di merci deperibili nel quale la temperatura deve rimanere costante e controllata durante tutto il tragitto, così che la qualità del prodotto trasportato non venga alterata. 

Queste spedizioni sono effettuate con mezzi specifici come furgoni, motrici o autoarticolati dotati di celle frigorifere e in grado di viaggiare in Italia e in Europa mantenendo intatta la catena del freddo.

Esistono tre tipologie di trasporti refrigerati, che variano a seconda delle merci da spedire: 

  • trasporto surgelato: effettuato quindi a -18° perfetto per il trasporto di carne, pesce, campioni biologici e alimenti surgelati
  • spedizioni refrigerate: per prodotti conservati fra i -2 e i +15°, adatta per la spedizione di prodotti alimentari quali carni bianche e rosse, formaggi, pasta fresca, latte etc… 
  • spedizioni a temperatura controllata: con temperature che vanno dai +15 ai +25° e riguardano principalmente farmaci, strumenti medicali, o prodotti che necessitano una temperatura ambiente controllata. 

Tutte le spedizioni isotermiche, devono sottostare a specifiche norme legislative: fra tutte la ATP (Accord Transport Perissable) che regola a livello nazionale ed europeo il trasporto a temperatura controllata.

Si tratta di un accordo siglato nel 1970 che determina le caratteristiche dei mezzi di trasporto e le dotazioni tecniche presenti per garantire la massima freschezza della merce trasportata. 

Questa normativa sancisce alcuni principi fondamentali da rispettare: 

  • la classe del mezzo abilitato alla spedizione di carichi alimentari e merce deperibile; 
  • l’allestimento del mezzo che deve effettuare il trasporto e le regole per la costruzione degli allestimenti isotermici e refrigerati;
  • la lista degli alimenti “deperibili” e delle temperature stabilite dalla legge per il loro trasporto ottimale;

Così come la produzione, la conservazione e il commercio di alimenti e bevande, anche il trasporto è regolato dalle certificazioni HACCP, per salvaguardare la salute e la sicurezza dei consumatori. 

Oltre le celle frigorifere, per mantenere intatte le qualità degli alimenti durante il trasporto, è davvero importante prestare attenzione al packaging.

Come imballare le spedizioni di alimenti freschi e cibi congelati

Per mantenere integra la merce da spedire, devi assicurarti di avere un packaging adeguato e un imballaggio resistente. 

Per quanto riguarda il packaging delle spedizioni refrigerate, il più diffuso in Italia è il cosiddetto polistirene espanso, detto anche polistirene, polistirolo o EPS.

Un materiale dalle caratteristiche ideali per spedire alimenti perché in grado di garantire diversi livelli di isolamento termico, per adattarsi a diverse tipologie di viaggio e di merce da trasportare. 

Insieme alla giusta scatola, è importante realizzare un buon imballaggio, soprattutto nel caso di spedizioni che contengono alimenti refrigerati. 

Per garantire la massima sicurezza ai tuoi prodotti puoi: 

  • inserire degli elementi refrigeranti nel contenitore; 
  • riempire gli spazi vuoti all’interno del pacco con materiale di imballaggio per evitare che il contenuto possa muoversi durante il viaggio; 
  • sigillare bene il packaging con nastro personalizzato o con la dicitura “fresco” 

Da leggere: come spedire alimenti freschi o deperibili

Quanto costa spedizione refrigerata?

Abbiamo già parlato, sulle pagine digitali di questo blog, di come realizzare spedizioni economiche ed efficienti. 

Nel caso delle spedizioni refrigerate, però, devi tenere in considerazione diversi fattori che possono influire sul prezzo. 

Come già accennato, questa specifica attività logistica si avvale di mezzi speciali, in grado di percorrere lunghe tratte mantenendo intatte tutte le caratteristiche dei prodotti spediti. 

Per questo, per definire il costo di una spedizione isotermica è bene definire i servizi richiesti e assicurarsi che il partner scelto per le proprie spedizioni sia affidabile ed esperto nel settore. 

Quale corriere scegliere per il trasporto refrigerato

Fra i corrieri con celle frigo presenti sul territorio noi ti consigliamo STEF: il partner ideale per spedizioni di prodotti agroalimentari per spedizioni refrigerate in Italia ed Europa. 

STEF dispone di una rete di filiali distribuite in modo capillare su tutto il territorio nazionale, incluse Sicilia e Sardegna, potendo così contare su un network totalmente a temperatura controllata.  

Un corriere espresso per le spedizioni a temperatura controllata, in grado di garantire un servizio efficiente grazie a: 

  • una rete di filiali con magazzini refrigerati, distribuite su tutto il territorio italiano; 
  • un’organizzazione solida in grado di pianificare tutti i passaggi; 
  • trasporti con celle frigo a temperatura controllata, per mantenere le caratteristiche e la qualità dei prodotti lungo il tragitto; 
  • la possibilità di evitare l’uso di imballaggi isotermici, lo smaltimento di polistirolo e altri prodotti refrigeranti al cliente finale; 
  • tracking in real time attraverso il portale clienti e altre soluzioni IT;

Il partner logistico ideale, quindi, per chi ha bisogno di spedizioni refrigerate rapide, puntuali e in grado di garantire la tutela della qualità e delle caratteristiche organolettiche dei prodotti in tutte le fasi del trasporto. 

Condividi l'articolo
Anna Rachele Capolingua

Scritto da:

Anna Rachele Capolingua

Copywriter

Copywriter per business gentili, siciliana, founder di Cavalieri Digitali e Sintagma.

Illustrazione di:

Francesco Zorzi

Illustratore, Visual Designer, Direttore Creativo

Illustratore, visual designer, direttore creativo con un background multidisciplinare in architettura e grafica, si divide fra Firenze e New York. I suoi lavori vengono pubblicati su giornali e riviste come The Wall Street Journal, The Boston Globe, AdAge, La Stampa tra gli altri. È creative director di isendu, di cui ha curato il progetto di redesign.

Francesco Zorzi

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.