Crescita, E-commerce marketing

Riccardo Esposito /

8 vantaggi e svantaggi di un e-commerce

Ci sono tanti vantaggi e svantaggi di un e-commerce da valutare prima di prendere la tanto attesa decisione e iniziare il tuo percorso in questo mondo. Un punto è chiaro.

8 vantaggi e svantaggi di un e-commerce

illustrazione di Izhar Cohen

Prima di affrontare i relativi investimenti bisogna riflettere su cosa comporta l’apertura di uno shop digitale, quali sono i suoi punti di forza e i reali benefici che può portare al tuo business. Senza dimenticare, ovviamente, dei difetti e delle conseguenze negative che potrebbe avere sui tuoi equilibri. In sintesi, realizzare un negozio digitale ha delle conseguenze e degli effetti che devi valutare in anticipo. Ecco vantaggi e svantaggi di un e-commerce che devi osservare prima di iniziare a investire in questo settore.

Quali sono i vantaggi dell’e-commerce?

Il primo passo per affrontare il tema dei vantaggi e svantaggi di un e-commerce? Non devi abbandonarti a facili entusiasmo o pessimismi cosmici legati alle difficoltà iniziali.

Per questo ho deciso di affrontare un tema così delicato partendo proprio dal punto a favore della vendita su internet: i benefit che puoi ottenere con un e-commerce.

Le persone sono abituate all’e-commerce

Questo è il primo punto da inserire tra i vantaggi di un e-commerce: i consumi via shopping online aumentano (fonte immagine). Le persone sono abituate ad acquistare su siti web e portali con carrelli, spedizioni e checkout. Magari con un processo di iscrizione con password per avere un profilo personalizzato. Merito di Amazon ma non solo.

Crescita e-commerce

Indirettamente la pandemia da Covid-19 ha forzato un po’ tutti ad acquistare online. Anche gli alimenti adesso sono legati allo shopping su internet e questo spinge a favore del tuo progetto: se vuoi aprire un negozio digitale questo è un buon momento.

Hai un negozio sempre aperto

Nell’equilibrio tra vantaggi e svantaggi di un e-commerce, questa voce permette di guadagnare punti preziosi nella lista dei motivi che ti spingono ad aprire uno shop online. Cosa significa? La risposta è semplice: se realizzi un negozio digitale non devi più preoccuparti degli orari di apertura e chiusura, dei giorni di festa e delle ferie.

Sei sempre online. Poi è chiaro che hai bisogno di un backend organizzato per far muovere il tutto a tempo. Però grazie a servizi come isendu, un punto di riferimento per le spedizioni, puoi automatizzare tanti passaggi. In questo modo ti godi solo il bello di avere un negozio sempre aperto. Anche il 25 dicembre o il 15 agosto.

Puoi raggiungere clienti ovunque

Vantaggi e svantaggi di un e-commerce? Continuiamo con i primi: sei presente con un negozio digitale raggiungibile da ogni punto geografico. Uno shop fisico ha dei vantaggi impossibili da ignorare però i limiti sono evidenti, soprattutto in un mondo in cui si moltiplicano i touchpoint tra brand e cliente. Quindi, grazie al lavoro organizzativo puoi realizzare un e-commerce e farti trovare da clienti situati in ogni punto d’Italia.

E perfino del mondo se realizzi un e-commerce multilingua e internazionale, con pagine tradotte in inglese o in qualsiasi altra lingua. In sintesi, anche se hai un brand piccolo e locale puoi competere con multinazionali presenti in ogni angolo del mondo.

C’è massima flessibilità operativa

Tra i vantaggi dell’e-commerce di un certo spessore: la possibilità di adattare il tuo impegno in base alle esigenze. Con un valido team puoi realizzare un sito web dedicato alla vendita online perfettamente aderente alle tue necessità. Soprattutto se punti verso soluzioni headless in cui front e back end sono scollegati e sviluppabili in modi differenti.

Tutto questo senza dimenticare la possibilità di avere un sito web di proprietà e una presenza sui principali marketplace come Amazon per vendere di più online.

Non sono modi in contrasto, anzi: i principali brand fanno così, vuol dire sfruttare due mondi collegati per ottimizzare i guadagni. Ed è questo ciò che desideri, giusto?

Quali sono gli svantaggi dell’e-commerce?

Questa carrellata di vantaggi e svantaggi di un e-commerce deve proseguire così: con i punti a sfavore. Perché ci sono anche questi: i lati negativi del tuo viaggio nella vendita online. Sembra impossibile eppure a ben pensarci ci sono ben 4 aspetti da valutare.

Gli investimenti ti sommergono

Questo è uno dei difetti del mondo e-commerce: se vuoi riuscire nel tuo progetto devi essere in grado di investire tanto e bene. In primo luogo servono fondi, solo per realizzare il sito web in modo da avere qualche possibilità. Poi hai bisogno di persone valide al tuo fianco per proseguire il percorso e di un programma di advertising.

Questo significa mettere numeri importanti sul banco, anche solo per avviare il progetto. Non voglio dare cifre perché ogni numero potrebbe essere contestato.

Non c’è un minimo o un massimo ma quel che posso dire è che c’è bisogno di capitali. Se non hai questa possibilità è difficile (non impossibile) lavorare nel mondo e-commerce.

Devi ragionare sul lungo termine

Tra vantaggi e svantaggi di un e-commerce continuiamo nella fase discendente e inseriamo nella voce dei contro questa caratteristica: non puoi ottenere grandi benefit dal tuo shop online in pochi mesi. O meglio, le vendite possono andare bene nell’immediato ma per rientrare nelle spese hai bisogno di tempo.

Un tempo che non è a tua disposizione e che vede muovere le pedine dei competitor con fare spasmodico. Questo rientra nei vantaggi e svantaggi di un e-commerce.

Una buona analisi SWOT ti aiuta a inquadrare questo processo per prevedere passi importanti in un contesto preciso ma ricorda che se vuoi essere presente nel mondo e-commerce devi pensare sul lungo periodo. Purtroppo non tutti possono o vogliono.

La concorrenza è devastante

Ci sono tanti vantaggi e svantaggi di un e-commerce ma se vogliamo elencare gli aspetti negativi dobbiamo per forza ricordare questo: non sarai mai solo in una nicchia profittevole. Anzi, sarà difficile trovarne una accessibile.

Oggi la maggior parte dei settori è occupato da piccoli e grandi brand che cercano di emergere attraverso tecniche e strategie in grado di bypassare gli imperi della vendita su internet mondiale. Primo tra tutti, ovviamente, Amazon.

Se vuoi ottimizzare un e-commerce in chiave SEO sai già che dovrai affrontare tanti problemi in termini di competitor e lo stesso vale per l’ADV. Qualche speranza arriva dalle long tail keyword, le ricerche a coda lunga con poco traffico e tanta conversione.

Devi cambiare spesso prospettiva

Quello che va bene oggi sarà obsoleto domani. Se vuoi investire nelle vendite online hai bisogno di capire il mercato e puntare verso soluzioni differenti anche quando sembra procedere nel modo giusto. Non puoi mai rilassarti o sederti in poltrona.

Non puoi goderti un momento di tranquillità. In buona sintesi, devi avere sempre uno sguardo verso il prossimo investimento. Ci sono strumenti che possono aiutarti come Google Trends, il SEO tool di Mountain View che consente di osservare come cambiano le esigenze del pubblico. Anche explodingtopics.com può essere utile.

Google trend

Per scoprire nuove nicchie in evoluzione ma di sicuro uno dei metodi ideali per avere il polso della situazione è l’aggiornamento costante. Devi capire come si muove il tuo segmento e stare sempre sul pezzo. Ecco perché è difficile mantenere il ritmo.

Vantaggi e svantaggi di un e-commerce

Non è facile affrontare questi punti con il giusto distacco. Per questo è importante puntare verso consulenze approfondite, magari gestite da un e-commerce manager. In ogni caso al tuo fianco ci sarà sempre isendu che ti aiuterà a semplificare spedizioni, pagamenti e logistica. Come? Dai uno sguardo alle sue funzionalità avanzate.

Condividi l'articolo
Riccardo Esposito

Scritto da:

Riccardo Esposito

Web copywriter

Lavoro ogni giorno con articoli e pagine web, scrivo contenuti per blog aziendali di aziende e startup. Curo My Social Web e scrivo libri dedicati al mondo della comunicazione scritta sul web.

Illustrazione di:

Izhar Cohen

Image authoring Illustrations, from Tel Aviv District, Israel

An illustrator navigating between many metaphorical landscapes and cultures. Loves reading and creating images. His work can be found at: The Sunday Times, The Times, The Guardian, The New York Times, The Washington Post, Wall Street Journal, Scientific American, and in many others worldwide.

Izhar Cohen

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.